Lingua: english

Il Forum

NEXT EUROPE, NEXT MED, NEXT COMMUNICATION TOOLS.
Nuove regole d’ingaggio tra le istituzioni ed i cittadini consumatori

La Grecia e l’Iran sono stati, in ordine cronologico, gli ultimi due Paesi a evidenziare che ancora una volta il laboratorio  dell’area mediterranea allargata è in ebollizione.

Contemporaneamente, in Europa le burocrazie comunitarie vengono sempre più scosse da richieste di rinnovamento, mentre  lo storico accordo che toglie le  sanzioni all’Iran apre ad Est del Mediterraneo inediti scenari politici ed economici e nel Sud del Mediterraneo  la Tunisia, proprio nell’anno del  ventennale della  stipula del suo Accordo di Associazione con l’Unione Europea, inaugura una vera e propria comunicazione di crisi-Paese, chiaro segnale della necessità di una risposta economica e politica complessiva per stabilizzare l’intera regione.

Di fronte al  diffondersi di immagini e dati economici sconfortanti infatti, Paesi ed istituzioni corrono ai ripari per bilanciare immagini-paese negative ed  evitare che i flussi finanziari per investimenti e  turismo decollino per altre destinazioni, in una corsa verso la ripresa dell’economia regionale che rilanci  consumi e occupazione, inaugurando nuovi messaggi e nuovi linguaggi.

Se ne parlerà  all’Edizione 2015 del Premio Euromediterraneo promosso da Comunicazione Pubblica e Confindustria Assafrica & Mediterraneo il 17 settembre alle ore 11.00  presso la Sala Stampa Estera in Via dell’Umiltà  83/c – Roma.